Giovedì 11 novembre 2021 dalle 16h alle 19h Per . La Project Room- Via dei Lucani Vi accoglierà il curatore per spiegare la mostra per gli addetti ai lavori ‘’ Musiche Stellari “ di Salvatore Mauro a cura di Matteo Peretti.

Opere di Salvatore Mauro .

 

Da precedente comunicato stampa 

LUOGO: /OMBRELLONI

INDIRIZZO: Via dei Lucani 18, quartiere S. Lorenzo, Roma

ENTI PROMOTORI:

  • Sa.L.A.D – San Lorenzo Art District

 

E-MAIL INFO: info@sanlorenzoartdistrict.it

SITO UFFICIALE: http://www.sanlorenzoartdistrict.it

 

Il giorno 23 ottobre 2021, dalle ore 16, Sa.L.A.D – San Lorenzo Art District organizza OMBRELLONI APERTI: una giornata con talkopen studiomostre performance negli spazi dell’artist-run space /OMBRELLONI in Via dei Lucani 18, Roma.

Il progetto Sa.L.A.D – San Lorenzo Art District – nato per raccontare e promuovere le realtà artistiche contemporanee del Quartiere San Lorenzo di Roma – organizza la giornata OMBRELLONI APERTI durante la quale sarà possibile visitare lo studio degli artisti e delle artiste dell’artist-run space /OMBRELLONI. Durante la giornata verrà aperta al pubblico la Project Room Ombrelloni, in collaborazione con lo Studio GIGA dove verranno presentati gli artisti del collettivo N0 art group. Dalle ore 18:30 si svolgerà il primo talk targato Sa.L.A.D in collaborazione con il curatore e critico d’arte contemporanea Davide Silvioli con la partecipazione della curatrice e storica dell’arte Daniela Lancioni. Dalle ore 19:30 lo spazio verrà animato da una performance intermediale di poesia orale del collettivo WOW – Incendi Spontanei.

Il programma:
OMBRELLONI APERTI
23 ottobre 2021, ore 16-22 | /OMBRELLONI – Via dei Lucani 18, Roma
Open Studio | dalle ore 16:00
Durante la giornata OMBRELLONI APERTI sarà possibile visitare lo studio degli artisti e delle artiste dell’artist-run space/OMBRELLONI.
In questa occasione verranno presentati i nuovi artisti e collettivi che da ottobre hanno deciso di spostare qui il loro studio. La formazione al completo: Alessandro Calizza, Cristallo, Greg Jager, Krizia Galfo, Luca Mamone, Scarful, Eelye Production (Luca De Benedetti, Marco Napoli, Simone Vacca, Tim Meaney), WOW – Incendi Spontanei (Francesco Seu, Giuliano Logos, Leonardo Scrima, Lorenzo Maragoni, Matteo Bussotti, Olympia), La Stanza Studio Lab (Brunello Terracciano, Valeria Vecellio).

Project Room Ombrelloni exhibition | dalle ore 16:00
in collaborazione con Studio Giga e il collettivo N0 art group.
Con la PROJECT ROOM OMBRELLONI si intende creare uno spazio espositivo dal carattere estemporaneo e afocale, una collaborazione tra lo Studio GIGA e /OMBRELLONI dove verranno presentati gli artisti del collettivo N0 art group. La Project Room Ombrelloni si compone di un ciclo di cinque mostre a cura dell’artista Matteo Peretti (1975), già curatore dello Studio GIGA, spazio espositivo dedicato dal 2005 alla promozione della giovane arte italiana in via del Governo Vecchio, 43. Il protagonista della prima esposizione, Salvatore Mauro (1977), padrino spirituale della Project Room, già curatore e socio fondatore dello Studio GIGA, introdurrà i giovani artisti internazionali del collettivo N0 art group con una personale dal titolo Musiche Stellari (dal 23/10 al 04/12/2021)

 

Talk Sa.L.A.D | ore 18:30
in collaborazione con Davide Silvioli e Daniela Lancioni.
Il primo talk di Sa.L.A.D. rifletterà sull’influenza della rivoluzione digitale nell’uso di media e tecniche tradizionali nell’arte. Realizzato in collaborazione con il curatore e critico d’arte contemporanea Davide Silvioli, vedrà come ospite la curatrice e storica dell’arte Daniela Lancioni.
Il talk si svolgerà in un ambiente chiuso e con posti limitati. Accesso con green pass o secondo le modalità previste dalle norme in vigore.

Performance | ore 19:30
realizzata dal collettivo WOW – Incendi Spontanei.
Poesia Performativa Aumentataè una performance intermediale del collettivo WOW – Incendi Spontanei, che mette in relazione poesia orale, sperimentazione sonora e videoproiezione. Luce, ombra, suono e silenzio sono co-vettori del messaggio poetico, che si concretizzano nello spazio tra performer e pubblico.

Di gila

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.